dieta dopo le feste

“Basta, mi metto a dieta dopo le feste!”. Si tratta di una delle frasi più abusate al mondo in senso assoluto, e siamo sicuri che l’hai pronunciata anche tu, più di una volta.

Durante le feste ci si rilassa e ci si lascia un po’ andare, cedendo alle lusinghe del buon cibo, degli spuntini extra, degli alcolici e della sedentarietà.

Si tratta di un comportamento diffuso, e non c’è niente di strano in tutto questo, ma produce degli effetti, spesso nefasti per il nostro organismo.

Dieta dopo le feste per tornare alla normalità

Mangiare in modo eccessivo, soprattutto cibi grassi e lavorati, in un lasso di tempo relativamente breve, mette a dura prova il nostro corpo, che reagirà in modalità differenti, a seconda delle caratteristiche di ognuno di noi.

Mal di stomaco, reflusso gastrico, diarrea, stitichezza, affanno, spossatezza, pressione alta, queste sono solo alcune delle conseguenze di una alimentazione “matta e disperatissima”, e nei giorni successivi alle feste c’è solo una parola d’ordine: dieta.

Mettersi a dieta dopo le feste non è importante solo per la forma fisica o l’aspetto estetico, perché seguire un corretto regime alimentare e fare attività fisica regolarmente sono due dei principi cardine della prevenzione, tema al quale il Fondo Asim attribuisce una grande importanza, con due programmi dedicati alla prevenzione uomo e alla prevenzione donna.

Dieta dopo le feste: le tre fasi da seguire

Il problema, in questi casi, è l’approccio alla dieta, quasi sempre fai da te e dalla dubbia efficacia, se non dannosa.

Anche quando l’obiettivo è perdere peso in poco tempo, per tornare alla forma pre-feste, non si può prescindere dall’adottare una corretta alimentazione, invece di puntare a sessioni di digiuno eucaristico integralista.

Il digiuno non è la soluzione, mai, perché non possiamo pretendere dal nostro organismo di passare da un eccesso all’altro senza subirne le conseguenze.

Se hai intenzione di metterti a dieta dopo le feste, dovrai procedere in tre fasi:

  • Detox, per ripulire l’organismo da cibo grasso, calorico e dagli alcolici consumati durante le feste;
  • Corretta alimentazione, privilegiando frutta e verdura fresca, cotta e cruda, e cibi magri;
  • Attività fisica, per favorire la circolazione del sangue, la respirazione ed il metabolismo.

Dieta dopo le feste: ripulisci il tuo organismo

Durante le feste i cibi consumati sono quasi sempre grassi, molto conditi, spesso fritti, ipercalorici; a questo va aggiunto l’assunzione di alcolici di vario genere, dal vino a tavola alla birra con gli amici, dal digestivo dopo il pasto al super alcolico nei locali.

La combo cibi grassi-alcolici è micidiale, e mette davvero a dura prova il nostro corpo, in particolare il fegato.

Per depurare il corpo dagli eccessi dei giorni di festa, e in particolare il fegato, si consiglia di procedere in questo modo:

  • Eliminare, o comunque ridurre sensibilmente, il consumo di ogni tipo di bevanda alcolica;
  • Eliminare o ridurre i carboidrati raffinati (cereali, pasta, riso, dolci e zuccheri);
  • Eliminare o ridurre il consumo di bevande gassate e zuccherate;
  • Aumentare l’apporto di fibre;
  • Cucinare senza grassi aggiunti;
  • Consumare molta frutta fresca, senza abusare di quella più zuccherina, come uva e fichi, e verdura, cotta e cruda.
  • Bere tisane, senza zucchero, e tanta acqua.

Per approfondire, ti consigliamo questo articolo pubblicato sul magazine della Fondazione Veronesi.

Dieta dopo le feste: segui una corretta alimentazione

Spesso ce ne dimentichiamo, o facciamo finta di non saperlo, ma mettersi a dieta non è sinonimo di digiuno forzato o di riduzione drastica delle calorie da consumare.

Fare la dieta vuol dire seguire un regime alimentare corretto, variando molto l’alimentazione e riducendo le porzioni in base alle proprie esigenze.

Perdere peso in breve tempo può essere controproducente, ecco perché si consiglia sempre di mangiare il giusto, e fare attività fisica con continuità.

Se vuoi, ne abbiamo parlato in un altro articolo, dedicato proprio all’alimentazione sana.

Dieta dopo le feste: svolgi attività fisica

Non commettere l’errore che commettono tutti, ovvero di indossare tuta e scarpette da ginnastica il giorno dopo la fine delle feste e andare a fare attività fisica, senza un adeguato riscaldamento e un po’ di stretching.

Lo sappiamo che il desiderio di rimettersi in forma è impellente, ma non puoi aspettarti una reazione positiva dal tuo corpo se passi dal divano al jogging senza passare dal via.

Come è sconsigliato dedicarsi ad un digiuno prolungato, lo è anche chiedere uno sforzo eccessivo al proprio fisico, senza un minimo di progressività.

Per un paio di giorni, limitati a fare delle lunghe passeggiate, di almeno 30 minuti, a passo svelto, per poi provare a fare una corsetta intorno al proprio isolato, e via via aumentare la distanza e il ritmo.

Se pratichi qualche sport, prima di scendere in campo e affrontare una partita per intero, fai un adeguato riscaldamento e allenati per qualche giorno.

Conclusioni

La dieta dopo le feste deve consentirti di migliorare la tua condizione, non di peggiorarla. Non strafare, e ascolta il tuo corpo, per evitare di fare danni.

La prevenzione, la corretta alimentazione e l’attività fisica sono fondamentali sempre, non solo dopo le feste, ed è importante affrontarle nel modo corretto.

Fondo Asim

Il Fondo, costituito dalle parti sociali nel 2013, nasce in attuazione di quanto contenuto nel rinnovo del Contatto Collettivo Nazionale di Lavoro (C.C.N.L.) per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi. L’Ente ha la natura giuridica di associazione non riconosciuta e non persegue fini di lucro. Il Fondo, operativo da ottobre 2014, ha lo scopo di garantire, ai lavoratori iscritti, trattamenti di assistenza sanitaria integrativa al Servizio Sanitario Nazionale.