ob
rischio ammalarsi di Covid per i fumatori

La risposta a questa domanda è: si. Approfondiamo insieme le informazioni fornite dall’OMS in merito, per capire meglio il perché. Intro. 

Con il passare dei mesi la comunità scientifica accumula dati e informazioni, essenziali per comprendere al meglio il nuovo Coronavirus e la patologia da esso causata, ovvero il COVID-19

Sono tantissime le domande alle quali si è cercato di dare una risposta, consapevoli di non avere ancora una conoscenza approfondita della questione. 

Detto ciò, rispetto agli inizi del contagio, oggi siamo più preparati, grazie al lavoro straordinario compiuto da medici, operatori socio-sanitari, scienziati, virologi, epidemiologi, biologi di tutto il mondo.  

Come sappiamo, il virus SARS-CoV-2 causa disturbi respiratori, in alcuni casi anche molto gravi, ecco perché una delle domande più ricorrenti riguarda i rischi per i fumatori.

Approfondiamo insieme questo tema. 

Fumatori e COVID-19: cosa dice l’OMS

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ad oggi non ci sono evidenze concrete di una correlazione tra fumo di sigaretta e esposizione al virus

Cosa vuol dire? 

Semplicemente che, stando ai dati in possesso ora, non è possibile dimostrare un rischio più elevato per i fumatori rispetto a chi non fuma

Facciamo, però, chiarezza in merito, perché questa affermazione potrebbe generare ambiguità e confusione. 

Infatti, l’OMS si è limitata a dire che non esistono studi (analizzati e revisionati) che indicano una correlazione diretta tra l’essere fumatore e il contrarre il virus, ma questo non vuol dire che non esista nessun rischio. 

Anzi!

Secondo l’OMS, infatti, il fumatore potrebbe essere esposto al virus più facilmente rispetto a un non fumatore, per un fatto tanto semplice quanto evidente: portandosi la sigaretta alle labbra, e toccandola con le dita, potrebbe entrare in contatto o trasferire il virus dalle mani alla sigaretta, quindi alle labbra, o dalle sigarette alle labbra. 

Ovviamente, la condivisione della sigaretta, della pipa o di altri strumenti per fumare (comprese le sigarette elettroniche), aumenta il rischio in modo esponenziale. 

Il fumo può peggiorare i sintomi del COVID-19

Preso atto della possibile maggiore esposizione al virus nei fumatori, quello che li rende più vulnerabili è il modo in cui l’organismo, e in particolare l’apparato respiratorio, reagisce al COVID-19

Infatti, com’è noto, il fumo di sigaretta compromette le funzionalità respiratorie, indebolendo i polmoni

Essendo il COVID-19 una malattia infettiva che attacca principalmente i polmoni, ne consegue che un soggetto fumatore, di per sé più debole in termini respiratori, può andare incontro a sintomi più gravi e, nei casi estremi, alla morte. 

Quindi, i fumatori sono più esposti alle complicazioni derivanti dall’infezione causata dal COVID-19 rispetto a un non fumatore.  

Come proteggere i fumatori dal COVID-19

Nelle sue Faq, l’OMS risponde anche alla domanda “Cosa posso fare per proteggere le persone dai rischi associati al fumo, al consumo di tabacco senza fumo e allo svapo?”. 

La risposta è la seguente: 

  • Se fumi, usi le sigarette elettroniche o usi il tabacco senza fumo (ad esempio le gomme o il tabacco da masticare), ora è un buon momento per smettere completamente.
  • Non condividere dispositivi, come le sigarette elettroniche.
  • Spargi la voce sui rischi del fumo, dell’uso di sigarette elettroniche e del tabacco senza fumo.
  • Proteggi gli altri dai danni del fumo passivo.
  • Diffondi l’importanza di lavarsi le mani, del distanziamento fisico e del non condividere prodotti per fumare o sigarette elettroniche.
  • Non sputare in luoghi pubblici, comportamento tipico di chi mastica tabacco. 

Conclusioni

Come hai avuto modo di leggere, l’OMS ci mette in guardia dai pericoli del fumo, spiegandoci che: 

  • Fumando, aumentiamo la possibilità di contrarre il virus, perché maneggiamo sigarette e dispositivi con le mani e li portiamo alle labbra.
  • Se è vero che il fumo di sigaretta indebolisce l’apparato respiratorio, e che il COVID-19 colpisce i polmoni, è evidente che i fumatori sono più a rischio nello sperimentare sintomi più gravi della malattia

Quindi, quale occasione migliore per smettere di fumare e proteggere se stessi e gli altri? 

Avatar