ob
Il futuro della sanità integrativa

Mercoledì 18 dicembre 2019 alle 14:00 presso il Palazzo dell’Informazione (Piazza Mastai, 9, Roma) il Fondo ASIM presenta “Il futuro della sanità integrativa in Italia” un’iniziativa per porre l’attenzione su un’esigenza sempre più stringente, cioè quella dell’integrazione tra il Servizio Sanitario Nazionale e il cosiddetto “secondo pilastro socio-sanitario”, attraverso un’opportuna regolamentazione.

Un’esigenza che nasce anche dalla difficile situazione che il nostro Servizio Sanitario Nazionale si trova ormai ad affrontare da anni, risultato di risorse pubbliche destinate allo stesso in quantità sempre più ridotta e inadeguata.

Tutto questo rende il coniugare il principio di equità nell’accesso alle cure e la sostenibilità economica del sistema pubblico un’azione sempre più complessa e difficile.

Un’iniziativa che si pone l’obiettivo di dar voce a tutti coloro che giocano un ruolo da protagonista nella sanità italiana per confrontarsi e creare le basi per una riflessione più ampia e condivisa.

Con la conduzione di Federica Gentile, prenderanno parte alla discussione:

  • Rappresentante del Ministero della Salute
  • Esponente regionale al Diritto alla Salute
  • Rappresentante nazionale dei medici di famiglia
  • Responsabile nazionale del Welfare di parte sindacale
  • Responsabile nazionale del Welfare di parte datoriale

Clicca qui per partecipare all’evento.

Fondo ASIM

Il Fondo, costituito dalle parti sociali nel 2013, nasce in attuazione di quanto contenuto nel rinnovo del Contatto Collettivo Nazionale di Lavoro (C.C.N.L.) per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi. L’Ente ha la natura giuridica di associazione non riconosciuta e non persegue fini di lucro. Il Fondo, operativo da ottobre 2014, ha lo scopo di garantire, ai lavoratori iscritti, trattamenti di assistenza sanitaria integrativa al Servizio Sanitario Nazionale.
Avatar