ob

Salute, prevenzione e sostenibilità: le parole d’ordine del Fondo ASIM per il futuro

L’articolo 32 della Costituzione recita “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività”

Un principio che trova applicazione concreta in un Servizio Sanitario Nazionale che spicca nel mondo per il suo carattere universalistico, un esempio tangibile di equità e uguaglianza. Un’istituzione che, sebbene negli anni abbia rappresentato il fiore all’occhiello del nostro Paese oggi, a causa di un continuo definanziamento e del progressivo invecchiamento della popolazione, stenta a mantenere lo smalto di un tempo. Ne è conseguito un inevitabile aumento della spesa sanitaria che rimane a carico dei cittadini, con un sempre più ridotto ricorso alle cure e, soprattutto, alla prevenzione. 

È in questo contesto che assume un ruolo sempre più centrale la sanità integrativa, specialmente in un settore come quello dei Servizi di Pulizia, Servizi Integrati/Multiservizi, in cui migliaia di lavoratrici e lavoratori operano con una retribuzione media tra le più basse nel Paese e spesso ai limiti della precarietà: per loro il Fondo ASIM rappresenta un saldo e concreto punto di riferimento.

È per me quindi un grande onore andare a ricoprire la carica di Vice Presidente di questo importante Ente Bilaterale che consente – e ha consentito anche in piena Pandemia – agli addetti del Settore di accedere alle prestazioni riconosciute dal Piano sanitario in un’ottica preventiva e di cura della salute, nel rispetto dei criteri di sostenibilità e del corretto utilizzo delle risorse a disposizione.

Mentre scrivo queste parole, infatti, il pensiero non può che andare al delicato periodo che noi tutti stiamo vivendo. La Pandemia ha messo a dura prova le società e le economie di tutto il mondo, ma è stata anche l’occasione per affermare ancora una volta l’assoluta centralità delle lavoratrici e dei lavoratori del Settore che abbiamo l’onore di rappresentare, troppo spesso invisibili agli occhi distratti dell’opinione pubblica. Durante il mio mandato mi adopererò per assicurare loro tutto il supporto che meritano, affinché il loro sacrificio e il prezioso contributo dato in questa fase non vengano dimenticati con la fine dell’emergenza sanitaria. 

In continuità quindi con l’operato svolto finora, e in stretto raccordo con le altre rappresentanze che costituiscono la struttura del Fondo, lavorerò per consolidare ulteriormente il percorso intrapreso, per rinforzare sempre di più il sostegno a lavoratrici e lavoratori.

Con questo spirito affronterò l’incarico affidatomi di Vice Presidente del Fondo ASIM.

Fabrizio Ferrari, Vice Presidente Fondo ASIM

ATTENZIONE:
Le informazioni qui riportate hanno carattere divulgativo e orientativo, non sostituiscono la consulenza medica. Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni qui riportati sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio.
Latest posts by Fondo ASIM (see all)